Ucraina, l'inferno delle popolazioni nei territori occupati. «Già 200 denunce di stupri, e in 60 casi sono minorenni»

Il difensore civico ucraino in missione a Roma racconta le violenze perpetrate dagli invasori

Giovedì 19 Maggio 2022

In Ucraina si è consumato qualcosa di ancora più orribile dei crimini di guerra contro civili inermi. Qualcosa di perfino peggio di Bucha: i crimini di guerra contro i bambini.
«Sessanta minorenni sono stati stuprati, centinaia hanno assistito a orrori disumani come vedere uccidere i propri familiari». Lo ha raccontato il difensore civico ucraino Lyudmila Denisova, in missione in Italia: ieri è stata accolta alla Regione Lazio. «Riceviamo circa 700 chiamate al giorno e finora ci sono stati segnalati circa 43mila crimini di guerra. Tantissime negli ultimi giorni le richieste di aiuto dalla zona di Kharkiv - ha spiegato Denisova - in un'ora due giorni fa sono arrivate dieci segnalazioni di stupri: in otto casi si trattava di minori e in due si trattava di bambini di appena dieci anni».

 

Putin espelle 24 diplomatici italiani. Draghi: «Atto ostile»

 


Denisova si è soffermata anche sulle ferite psicologiche, meno evidenti ma sicuramente più persistenti e insidiose. «Crimini atroci, come aver assistito a uccisioni di familiari, spingono alla disperazione e al suicidio e per questo abbiamo messo a disposizione anche una linea telefonica dedicata al supporto psicologico ricevendo già, dagli inizi di aprile, 1100 chiamate - ha spiegato - sono almeno 400 le persone che hanno raccontato di aver visto morire i propri cari e di questi 104 sono bambini». Numeri che raccontano orrori senza fine per i quali Denisova chiede anche il sostegno dell'Italia per inchiodare i responsabili. «Desidero ringraziare l'Italia perché sta sostenendo il nostro lavoro per portare a processo i responsabili di queste atrocità per quanto visto a Bucha, nelle periferie di Kiev e in tutti i territori occupati», ha aggiunto.

 

Vadim, sergente di 21 anni a processo per l’uccisione di un civile: «Sono colpevole»


Secondo l'ufficio delle Nazioni Unite per i diritti umani sono 3752 i civili uccisi in Ucraina dall'inizio della guerra, e 4062 civili i feriti. Ma le cifre reali, aggiunge l'Onu, sono notevolmente più alte.

© RIPRODUZIONE RISERVATA