U-Mask, la società annuncia: «Prodotto sicuro, presenteremo nuove analisi»

Sabato 20 Febbraio 2021
U-Mask, la società annuncia: «Prodotto sicuro, presenteremo nuove analisi»

U-Mask, la società delle mascherine finita al centro di un'inchiesta della Procura di Milano, lunedì prossimo, il 22 febbraio, presenterà alle autorità «nuove certificazioni di analisi, eseguite da uno dei pochissimi laboratori accreditati Accredia», dove i risultati dei test «confermano una capacità di filtrazione batterica (Bfe) in entrambi i sensi superiore al 99%». Lo spiega la società in una nota in cui contesta il provvedimento del ministero della Salute, che ieri ha disposto il divieto di vendita delle mascherine come dispositivo medico, chiedendo il ritiro dal mercato.

 

Leggi anche > «In arancione tutta l'Italia», il lockdown “soft” richiesto dalle Regioni al Governo
 

U-Mask fa poi presente che «la rivista Altroconsumo, dell'omonima associazione di difesa dei consumatori, alcuni giorni fa ha pubblicato suoi autonomi test che confermavano una Bfe al 98%». U-Mask, dicono, «è un prodotto sicuro, non nuoce in alcun modo alla salute e risponde in pieno alle caratteristiche qualitative e alle norme di legge per cui è stata registrata.

 

Inoltre, al fine di evitare possibili contraffazioni da parte di soggetti terzi, che potrebbero ledere la salute dei consumatori, da alcuni giorni l'azienda ha integrato le proprie mascherine con un sigillo di qualità a ulteriore garanzia della loro autenticità».

© RIPRODUZIONE RISERVATA