Muore in un incidente, ma aveva una doppia vita: risarcite sia la moglie che l’amante

Giovedì 13 Maggio 2021
Muore in un incidente d'auto: «Aveva una moglie e una fidanzata». Risarcite entrambe

Muore a 39 anni in un incidente, ma aveva una doppia vita: e l’assicurazione risarcirà sia la moglie che l’amante. Accade a Torino, dove un operaio sposato da tre anni e padre di un bambino piccolo, aveva due vite: una moglie residente fuori città e una ‘fidanzata’ residente in città. L’uomo morì in un incidente avvenuto ad autunno 2020 sull’Autostrada del mare, nella zona di Cuneo.

 

Marino Bartoletti, la rivelazione a "Oggi è un altro giorno": «Ho avuto un tumore, forse ce l’ho ancora». Bortone commossa

 

La morte del 39enne ha sconvolto sia la moglie che la ‘fidanzata’, ma non solo per il tragico incidente a lui fatale: nessuna delle due era infatti a conoscenza della verità su di lui. La compagnia assicurativa, grazie alla mediazione di un avvocato, Gino Arnone, ha riconosciuto però a entrambe gli stessi diritti, spiega oggi il Corriere della Sera sulle sue pagine torinesi.

 

«Nessuno avrebbe potuto negare la legittimazione ad agire a quella donna che si era qualificata come fidanzata della vittima, e con cui di fatto l’uomo viveva tre giorni su sette, dedicando gli altri quattro all’altra famiglia - le parole dell’avvocato al Corriere - Lei stessa è riuscita a dimostrare che con quell’uomo aveva un’aspettativa di vita insieme e progetti per il futuro». Per questi motivi, entrambe le donne sono state risarcite.

Ultimo aggiornamento: 15 Maggio, 14:09 © RIPRODUZIONE RISERVATA