Torino choc, guardia giurata uccide la moglie a colpi di pistola. «Si erano separati da alcuni mesi»

Venerdì 7 Maggio 2021
Torino choc, guardia giurata uccide la moglie a colpi di pistola. Si erano separati da alcuni mesi

Tragico caso di femminicidio oggi pomeriggio a Torino. Un uomo di 50 anni, una guardia giurata, ha ucciso la moglie con cinque colpi di pistola: è accaduto in corso Novara, nella periferia nord del capoluogo piemontese. La pistola, regolarmente detenuta e sequestrata, era probabilmente la sua arma d'ordinanza: a dare l'allarme sono stati alcuni vicini. La polizia è arrivata sul luogo e ha arrestato il 50enne, che era ancora sul posto.

 

Leggi anche > Sharon morta a 18 mesi: il patrigno accusato di omicidio. «Violenze brutali»

 

La vittima del femminicidio di Torino aveva 48 anni. Si era separata dal marito da alcuni mesi, secondo quanto si è appreso sul posto, ma l'uomo era rimasto a vivere nello stesso condominio per restare vicino ai figli, di 25 e 16 anni. «L'avevo vista dieci minuti prima - racconta in lacrime un'amica, parrucchiera in un negozio vicino - l'avevo salutata mentre rientrava a casa con le borse della spesa. Poi ho sentito i colpi di pistola. Il femminicidio è avvenuto in palazzo di corso Novara 87, nella parte nord della città, non lontano dal Cimitero Monumentale.

 

Ultimo aggiornamento: 16:27 © RIPRODUZIONE RISERVATA
Potrebbe interessarti anche
caricamento