Volo di 10 metri cadendo da una gru: morto operaio di 51anni

Il macchinario si sarebbe inclinato e avrebbe fatto cadere Aprile al suolo

Giovedì 16 Dicembre 2021
Tragedia a Taranto: un operaio è precipitato dal macchinario su cui stava lavorando, morendo sul colpo

Precipitato da 10 metri di altezza, è morto sul colpo. E' l'ennesima tragedia che si consuma sul luogo di lavoro, stavolta a Taranto, in Puglia. Luigi Aprile, un operaio di 51 anno di Massafra, sposato e padre di tre figli, è morto questa mattina dopo essere caduto da una decina di metri di altezza mentre era al lavoro in un'area dell'azienda Masucco, specializzata nel noleggio di macchine operatrici per lavori di edilizia. L'uomo ha perso la vita a causa delle gravi lesioni alla testa, in seguito alla caduta da una gru. 

 

Leggi anche - Deborah Compagnoni, il fratello Jacopo morto dopo essere stato travolto da una valanga

 

Il macchinario, stando a quanto accertato, si sarebbe inclinato e avrebbe fatto cadere Aprile al suolo, non lasciandogli alcuno scampo

Sul posto sono giunti i carabinieri della Compagnia di Massafra, gli uomini del servizio 118 e gli specialisti dello Spesal per i primi rilievi e gli accertamenti sulle norme di sicurezza dei luoghi di lavoro. La salma del 51enne è stata portata nella camera mortuaria del cimitero per l'ispezione cadaverica.

La procura di Taranto ha aperto un'inchiesta per chiarire le cause dell'infortunio. 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA