Stop al green pass, Sileri: «Credo nella gradualità, nessuno ama le restrizioni»

Il punto del medico e sottosegretario alla Salute

Stop al green pass, Sileri: «Credo nella gradualità, nessuno ama le restrizioni»
Stop al green pass, Sileri: «Credo nella gradualità, nessuno ama le restrizioni»
2 Minuti di Lettura
Lunedì 7 Febbraio 2022, 11:27

Con la fine dello stato di emergenza potrebbe essere definitivamente abolito il green pass? È una delle possibili ipotesi all'orizzonte, ma Pierpaolo Sileri preferisce essere cauto.

Leggi anche > Green pass, scuola, dad e discoteche: ecco la «road map» verso la normalità. Cosa succederà, data per data

«Credo nella gradualità, aspettiamo di osservare i numeri che ci saranno nel mese di febbraio. Al momento i dati stanno andando bene, ma va monitorata la comparsa di eventuali nuovi varianti, anche se dubito che possa essercene una più veloce e più aggressiva di Omicron» - ha spiegato il sottosegretario alla Salute - «Con la gradualità che ci consentirà la circolazione del virus, verranno prese le decisioni nella direzione di un alleggerimento delle restrizioni».

Proprio sulle restrizioni, Pierpaolo Sileri spiega: «Nessuno le ama, ma sembra che ci siano due fazioni: chi vuole stringere e chi vuole che non ci sia nulla. La virtù sta nel mezzo, le restrizioni ci sono perché abbiamo avuto un'alta circolazione del virus. Omicron però ci sta dando meno problemi rispetto a un mese fa e progressivamente alcune restrizioni verranno tolte».

© RIPRODUZIONE RISERVATA