Spostamenti tra regioni, c'è la data. La bozza: dal 3 giugno ok senza autocertificazione

Venerdì 15 Maggio 2020
Decreto riaperture, la bozza: dal 3 giugno ok agli spostamenti fuori regione

Il prossimo 3 giugno ci si potrebbe tornare a spostare tra regioni diverse senza l'autocertificazione. Una bozza del decreto riaperture, che il Governo potrebbe varare entro la fine della settimana, prevede infatti la possibilità di spostamento anche tra regioni e lo svolgimento delle attività economiche e produttive a partire dal 3 giugno: misure che si applicheranno a decorrere dal 18 maggio e fino al 31 luglio (data in cui al momento è prevista la fine del periodo di emergenza deciso a gennaio).

Leggi anche > Fase 2, in arrivo decreto legge quadro: «Nuovo Dpcm tra stasera e domani»

Per quanto riguarda gli spostamenti sul territorio nazionale, potranno essere limitati solo con provvedimenti ad hoc e «in relazione a specifiche aree del territorio nazionale, secondo principi di adeguatezza e proporzionalità al rischio epidemiologico effettivamente presente in dette aree». Già a partire dal 18 maggio sono possibili spostamenti senza restrizioni all'interno della stessa Regione, fatte salve misure di contenimento più restrittive adottate relativamente a «specifiche aree del territorio regionale, soggette a particolare aggravamento della situazione epidemiologica».

Per quanto riguarda le attività economiche e produttive, «sono consentite a condizione che rispettino i contenuti di protocolli o linee guida, idonei a prevenire o ridurre il rischio di contagio nel settore di esercizio o in ambiti analoghi, adottati a livello nazionale». Anche in questo caso, «le singole regioni possono adottare propri protocolli nel rispetto dei principi contenuti nei protocolli o nelle linee guida nazionali». Misure limitative dovranno rispettare, anche in questo caso, i principi di adeguatezza e proporzionalità ed essere adottati con provvedimenti ad hoc. nep

Ultimo aggiornamento: 13:04 © RIPRODUZIONE RISERVATA