Soffocò a morte la figlioletta di tre mesi e mezzo: papà 33enne condannato all'ergastolo

Mercoledì 9 Settembre 2020
Soffocò a morte la figlioletta di tre mesi e mezzo: papà 33enne condannato all'ergastolo
Un uomo di 33 anni, Giuseppe Difonzo, è stato condannato alla pena dell'ergastolo dalla Corte d'assise di Appello di Bari per aver ucciso, la notte tra il 12 e il 13 febbraio 2016, la figlioletta di tre mesi e mezzo che era ricoverata in un letto di ospedale al pediatrico Giovanni XXIII di Bari. Accolta la tesi dell'accusa, secondo cui Difonzo uccise la figlia per soffocamento.

Leggi anche > Willy, l'autopsia: «Pestaggio violento, lesioni non solo a torace e addome»

Una pena più severa rispetto ai 16 anni inflitti in primo grado per omicidio preterintenzionale, sentenza a cui ha fatto ricorso la Procura di Bari. La bambina aveva avuto un'esistenza tribolata: nei suoi tre mesi e mezzo di vita per 67 giorni era stata in vari ospedali perché aveva problemi di respirazione. Per i giudici Difonzo è responsabile di omicidio volontario premeditato e di due tentati omicidi: per l'accusa i ricoveri sono imputabili sempre a Difonzo che è accusato di aver tentato due volte di uccidere la figlia. Nel giudizio era costituita come parte civile la madre della bambina. 
© RIPRODUZIONE RISERVATA