Un abbraccio lungo 2.500 anni: scoperta choc, padre e figlio sepolti insieme

Giovedì 26 Settembre 2019

Scoperte così sono assai rare. Ed è per questo che l'esito degli scavi di questi giorni a Roca, da parte degli archeologi del Laboratorio di Antropologia Fisica dell'Università del Salento, è stato salutato con grande entusiasmo. «Oggi a Roca - scrivono infatti gli studiosi - abbiamo riaperto una tomba messapica datata al V secolo a.C. per il recupero dei resti scheletrici».

La sorpresa è stata enorme quando davanti agli occhi di chi c'era si è offerta l'immagine di due scheletri, in una posizione chiaramente individuabile come quella di un abbraccio. «Si tratta - scrivono ancora - di una sepoltura bisoma di un adulto e un subadulto: una rarità in questa necropoli caratterizzata da deposizioni singole o tombe collettive con deposizioni differite». Padre e figlio, insomma, sono stati sepolti insieme, in un abbraccio che ha resistito ai millenni. 

Ultimo aggiornamento: 17:27 © RIPRODUZIONE RISERVATA