Sardegna verso lockdown di 15 giorni, l'ordinanza entro il weekend: chiusi porti e aeroporti

Giovedì 22 Ottobre 2020

Entro 24, massimo 48 ore, il presidente della Regione Sardegna Christian Solinas dovrebbe adottare i provvedimenti annunciati ieri per frenare la salita della curva dei contagi, e cioè uno «Stop&Go» di 15 giorni per le principali attività, con contestuale chiusura di porti e aeroporti per limitare in modo rapido ed incisivo la circolazione delle persone e, con esse, del virus.

 

Leggi anche > Covid, oltre i 2.300 ricoveri in terapia intensiva la soglia per il lockdown. Roma, Milano e Napoli ad alto rischio

 

È quanto emerge da una riunione dei capigruppo, aperta all'opposizione, che si è tenuta stamattina in videoconferenza e alla quale ha preso parte anche il governatore.

 

Ma cosa intende Solinas quando parla di «Stop&Go»? Un blocco totale sul genere di quello già sperimentato, oppure un coprifuoco come quello che già altre Regioni stanno prevedendo? Il comitato tecnico scientifico regionale - sempre secondo quanto si apprende - avrebbe consigliato la prima ipotesi, cioè il lockdown che arriverebbe proprio nei giorni in cui 156 Comuni sardi sono chiamati al voto e cioè il 25 e il 26 ottobre. Durante la capigruppo Solinas ha proposto a tutti i presidenti dei gruppi la convocazione di un vertice con il Cts sardo che dovrebbe tenersi oggi o domani.

Ultimo aggiornamento: 14:59 © RIPRODUZIONE RISERVATA