In due saltano la fila, caos al centro tamponi: «Fateci subito il test». Erano stati a cena a Natale con 16 persone

Mercoledì 30 Dicembre 2020
In due saltano la fila, caos al centro tamponi: «Fateci subito il test». Erano stati a cena a Natale con 16 persone

Caos al centro tamponi, con due persone che volevano sottoporsi a test dopo aver partecipato ad una cena di Natale con 16 persone. Ha dell'incredibile quanto avvenuto a Bussolengo (in provincia di Verona), in un centro tamponi ospitato in un ex supermercato: la storia è stata raccontata dal direttore generale dell'Ulss 9 Scaligera Pietro Girardi, che ha censurato l'episodio.

 

I protagonisti sono due veronesi che avevano appunto partecipato ad una cena di Natale con 16 persone, e avevano scoperto che una era positiva: i due si sono presentati al centro tamponi senza impegnativa né prenotazione con la pretesa di sottoporsi subito al test, saltando la fila e aggredendo con insulti gli operatori. I due veronesi - come riferisce il quotidiano L'Arena - sono stati denunciati dai carabinieri di Peschiera del Garda per interruzione di pubblico servizio. 

 

«Persone maleducate, con toni arroganti, prive di rispetto verso gli operatori e gli altri cittadini ordinatamente in attesa, hanno saltato le file e creato non poco scompiglio», scrive. «Condotte come quelle verificatesi non saranno più tollerate anche perché rischiano di vanificare l'incessante lavoro svolto nei centri tamponi e all'interno degli ospedali» ha concluso Girardi. Anche in un'altra struttura si sarebbe verificato un episodio simile. 

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA