Raoul Bova e il coronavirus: «Pronto a ospitare i volontari della Croce Rossa nel mio resort di Fasano»

Venerdì 10 Aprile 2020 di Alfonso SPAGNULO

Disponibile ad ospitare, nella sua masseria-resort di Fasano, i volontari di Croce Rossa impegnati sul territorio per l’emergenza sanitaria legata al Covid 19. Lo slancio di generosità arriva da attore Raoul Bova che da qualche anno ha deciso di mettere radici, dopo averla rimessa a nuovo, in una bellissima masseria tra Pozzo Faceto e Montalbano, in agro di Speziale. Bova si è detto pronto ad accogliere i volontari in una recente intervista che è prontamente rimbalzata sui media. Del resto l’attore di origini romane è molto legato alla Croce Rossa e lo dimostra il fatto che è ambasciatore nel mondo dell’associazione e per di più aveva già pronto, ancor prima che scoppiasse la pandemia, il copione di una fiction dedicata proprio ai volontari Cri.
 

 

«Racconterò questi eroi delle emergenze, questi volontari di tutte le età dal cuore immenso, pronti ad aiutare – ha spiegato Raoul Bova -. Una serie sulla Croce Rossa Italiana la studiavo da tempo, ora con il coronavirus è diventato un progetto concreto già in avanzata fase di scrittura, pronti a girare appena si potrà, andando anche nei luoghi zona rossa».

 

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Con VOI e per VOI... SEMPRE! ❤️ @crocerossaitaliana

Un post condiviso da Raoul Bova (@raoulbovagram) in data:


RIPRODUZIONE RISERVATA

Ultimo aggiornamento: 21:30 © RIPRODUZIONE RISERVATA