Preso a bottigliate e gettato in mare da un gruppo di quattro adolescenti: rischia di annegare, salvato da una ragazza

Domenica 21 Febbraio 2021
Preso a bottigliate e gettato in mare da un gruppo di quattro adolescenti: rischia di annegare, salvato da una ragazza

Dapprima lo hanno colpito alla testa con una bottiglia di vetro, poi lo hanno spinto in mare. È accaduto ieri sera intorno alle 19 sul Molo Audace, in centro a Trieste. Lo rende noto il quotidiano Il Piccolo, secondo il quale gli aggressori sarebbero quattro ragazzini e la vittima un giocatore di cricket, di 27 anni, di origine pachistana, che è stato salvato da una ragazza che si è tuffata immediatamente.

 

I quattro avrebbero aggredito all'improvviso il giovane che stava parlando con due amici e dopo averlo lanciato in acqua, sono fuggiti, prima dell'arrivo dei carabinieri. Gli adolescenti avrebbero anche rubato due telefoni cellulari. La vittima è stata invece portata all'ospedale di Cattinara, le sue condizioni non sono gravi. Anche un altro ragazzo sarebbe rimasto ferito.

 

Nelle stesse ore, riporta sempre il quotidiano, a poche centinaia di metri, in via Torino, la strada della movida, si è verificata una rissa che ha coinvolto una ventina di giovani, molti dei quali non sarebbero italiani. Sul caso indaga la polizia, allertata insieme con la Polizia del mare che era già nei pressi, dai proprietari dei locali della zona. L'arrivo immediato dei poliziotti ha calmato i presenti e scongiurato una situazione pericolosa.

Ultimo aggiornamento: 22:38 © RIPRODUZIONE RISERVATA