Pizzeria cerca personale: «Anche svogliato e maleducato». L'annuncio fa il giro dei social

Domenica 20 Febbraio 2022
Pizzeria cerca personale: «Anche svogliato e maleducato». L'annuncio fa il giro dei social

In ristoranti, bar e pizzerie non bastavano il Covid e le relative chiusure: ora a metterli in difficoltà c'è anche l'assenza o la difficoltà nel reperire personale. E un ristoratore pugliese, con un post su Facebook, ha scelto le parole giuste per rimarcare il problema e attirare l'attenzione: accade a Lecce e il protagonista della vicenda è Marco Paladini, titolare della pizzeria 'I Paladini' insieme al fratello Stefano, nel quartiere Stadio.

 

Assegno unico e nuova Irpef: fino a 1.900 euro per le famiglie più povere

 

«Cerco personale che non sappia fare nulla, va bene anche svogliato maleducato e di qualsiasi presenza. Per i giorni lavorativi: decidete voi!», scrive Paladini, lanciando la provocazione: da mesi infatti si parla di come i ristoratori non riescano a trovare personale soprattutto tra i giovani, mentre dall'altra parte si ribatte sottolineando le paghe non particolarmente generose da parte dei datori di lavoro.

 

 

Anche lo stesso Paladini, presidente dei maestri pizzaioli gourmet salentini di Confcommercio, scrive il Quotidiano di Puglia, conferma la difficoltà di trovare personale disposto a normali turni di lavoro, con una paga di circa 50 euro al giorno: un problema ormai dilagante in tutto il settore della ristorazione, già provato da due anni di pandemia. «Si presentano in pochi - dice - e quelli che lo fanno non hanno esperienza e quindi gli viene offerto di meno oppure ne hanno ma non vogliono essere assicurati perché percepiscono il reddito di cittadinanza. in questo modo non riusciamo a chiudere la squadra».

Ultimo aggiornamento: 11:48 © RIPRODUZIONE RISERVATA