Piede triturato mentre macina i legni: grave un ragazzo di 28 anni

Domenica 10 Gennaio 2021
Piede triturato mentre macina i legni: grave un ragazzo di 28 anni

TAIBON AGORDINO - Stava macinando alcuni ceppi nell'apposito macchinario, quando è scivolato su del ghiaccio e un piede è finito nel micidiale marchingegno che gli ha triturato l'arto fino alla caviglia. Il drammatico incidente è accaduto ieri mattina, all'esterno della falegnameria Mobart Ben.


Vittima M.M. 28 anni, di Listolade. Il giovane, come hanno accertato i carabinieri, non era dipendente della falegnameria, ma della Luxottica. Immediatamente soccorso dagli amici è stato trasferito all'ospedale di Belluno dove si trova in prognosi riservata.
Da una prima ricostruzione fatta dai Carabinieri della stazione di Gosaldo, intervenuti unitamente al personale dello Spisal ipotizzando un incidente sul lavoro, il giovane stava lavorando al macchinario assieme ad un gruppo di amici. Si trovavano nei pressi della falegnameria, al civico 10 di via Strapont. 


Stavano triturando dei ceppi quando il 28enne è scivolato su uno strato di ghiaccio e neve finendo con la gamba nel macchinario. Il piede destro è finito negli ingranaggi. Pronta la reazione dei compagni che nonostante lo choc sono riusciti a fermare il macchinario prestando subito soccorso all'amico. Sul posto è giunto subito l'elicottero del Suem decollato dalla postazione di Pieve di Cadore. 


Il personale medico ha subito provveduto a stabilizzare le disperate condizioni del giovane. È stato poi trasferito con l'elicottero all'ospedale San Martino dove è stato ricoverato e sottoposto ad un immediato intervento chirurgico.
Spetterà ad Carabinieri e Spisal fare luce su quanto accaduto sotto il profilo di eventuali responsabilità, penali e civili. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA