Manifestazione del centrodestra, la fan furiosa su twitter «Però io non sono potuta andare al concerto di Marracash». E il rapper rilancia

Martedì 2 Giugno 2020 di Simone Pierini
«Però io non sono potuta andare al concerto di Marracash»

«Però io non sono potuta andare al concerto di Marracash». Un messaggio simbolico di una fan rilanciato dallo stesso rapper su Twitter. Una frase che rappresenta il pensiero di molti alla vista degli assembramenti vissuti questa mattina in via del Corso a Roma in occasione di quello che doveva essere un presidio, o un flash mob, e che invece si è rivelato un vero e proprio corteo.

Un lungo serpentone di manifestanti guidato dai leader delle tre forze del centrodestra Matteo Salvini (Lega), Giorgia Meloni (Fratelli d'Italia) e Antonio Tajani (Forza Italia). Centinaia di persone che si sono accalcate ai fianchi della lunghissima bandiera italiana srotolata dagli organizzatori. Un tricolore che di fatto ha chiuso ancor maggiormente gli spazi in una via centrale di Roma come quella che collega piazza del Popolo con piazza Venezia. 

E sui social c'è chi ormai, vedendo quelle immagini, si chiede del perché non si possa andare allo stadio o del perché sia necessario fare la fila al supermercato. E perché recarsi non al cinema, ai concerti appunto, o agli spettacoli in teatro. Il mondo dello sport, non il calcio pronto alla ripartenza ufficiale, si domanda perché non si possa organizzare una gara di running o una manifestazione di altra disciplina. E tutti i commercianti e ristoratori che si dannano per riorganizzare i loro spazi per garantire le misure di distanziamento. 
 
«Pazzesco» è il commento di Marracash. E non sembra un'osservazione sbagliata dopo mesi di lockdown, sacrifici e richiami alla responsabilità, più volte ribaditi anche dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella. La protesta è legittima, la sofferenza degli italiani non è invisibile ed è democratico lanciare un grido d'aiuto in un momento drammatico per l'economia e la salute del nostro Paese. Diverso però è vivere situazioni da "liberi tutti" come quella odierna del Centrodestra e quella di pochi giorni fa a Milano (e riproposta oggi anche a Roma) a firma dei "gilet arancioni". 

Se mentre piano piano stiamo affrontando la coda dell'emergenza tutto questo è possibile allora questa fan ha ragione: perché non è potuta andare al concerto di Marracash? 

Ultimo aggiornamento: 3 Giugno, 09:33 © RIPRODUZIONE RISERVATA