Paura a Ponza, barca esplode nel porto: famiglia si getta in acqua per salvarsi dalle fiamme Video

Mercoledì 26 Agosto 2020
Paura a Ponza, barca esplode nel porto: famiglia si getta in acqua per salvarsi dalle fiamme Video
Paura a Ponza, dove, intorno alle 14 un'imbarcazione privata, ormeggiata in porto, ha preso fuoco. Prima si è udita una forte esplosione, poi un'enorme scia di fumo nero. Secondo le prime ricostruzioni si tratterebbe di un guasto al serbatoio della benzina. L'equipaggio, composto da padre, madre e figlia, si sarebbe tratto in salvo gettandosi in mare. I componenti delal famiglia se la sono cavata solo con alcune escoriazioni. 
 
 
L'incendio, che ha causato un'alta colonna di fumo, è stato spento dagli uomini della Guardia costiera intervenuti con quattro unità navali. Il vento sostenuto da ponente non ha agevolato le operazioni di spegnimento del rogo. L'incendio è stato domato dopo circa 40 minuti, ma nulla ha potuto salvare le sorti dell'unità da diporto che è affondata al di fuori dalle ostruzioni del Porto di Ponza su un fondale di circa 30 metri.

I due adulti e il minore, sono stati tempestivamente recuperati dagli operatori locali. Tanta paura per i turisti romani, che per fortunata non hanno subito gravi conseguenze. Ancora da accertare le cause dell'incendio. Evitato il rischio di inquinamento e di un incendio in ambito portuale. «È necessario - dicono dalla Guardia costiera di Ponza - che tutti i diportisti mantengano sempre in piena efficienza l'unità, in particolare i sistemi a rischio di innesco, ed evitare di utilizzare materiali facilmente infiammabili a bordo. Inoltre è sempre bene dotarsi di mezzi estinguenti efficienti e avere le dotazioni di emergenza a bordo». Ultimo aggiornamento: 22:48 © RIPRODUZIONE RISERVATA