Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Palermo, Sara fu abbandonata con il Covid appena nata: adesso ha una famiglia, ma la madre la rivuole

La madre biologica l'ha abbandonata in piena pandemia e con il Covid per andare in Romania dalla sorella, adesso reclama sua figlia, ma finisce in carcere per abbandono di minore

Palermo, Sara fu abbandonata con il Covid appena nata: adesso ha una famiglia, ma la madre la rivuole
Palermo, Sara fu abbandonata con il Covid appena nata: adesso ha una famiglia, ma la madre la rivuole
2 Minuti di Lettura
Giovedì 4 Novembre 2021, 13:20 - Ultimo aggiornamento: 5 Novembre, 13:16

La storia della piccola Sara ha fatto il giro d'Italia e del mondo. Nata in piena pandemia, nell'ottobre del 2020, risultò positiva al Covid-19 e la madre la abbandonò. La piccola è rimasta nell'Ospedale dei Bambini di Palermo fino alla sua guarigione e, adesso, che sta bene e ha poco più di un anno, ha finalmente trovato una famiglia che l'ha presa in affidamento. Ma la mamma biologica si oppone, dando vita a una guerra giudiziaria sull'affido della piccola.

Leggi anche > Ragusa, bimba di 7 anni trovata morta: è soffocata nel sonno

Non c'è pace per la piccola Sara. A raccontare della vicenda è la Repubblica di Palermo. La madre naturale, una donna rom, aveva deciso di lasciare Sara a una zia per ritornare in Romania perché era morta la sorella. Quando i medici la contattarono, lei rispose che non poteva tornare in Italia. La zia disse che non voleva saperne nulla, «consegnando» la piccola prima ai medici, poi alle assistenti di una comunità per minori

Da lì si è scatenata immediatamente una gara di solidarietà. Il Tribunale per i minori venne travolto dalle richieste di affidamento e adozione per quella piccola senza genitori, e oggi ha deciso di affidare Sara alla famiglia con la quale ha vissuto per tutti questi mesi perché dichiarata adottabile. Un lieto fine, all'apparenza, che però di essere stravolto nuovamente. La mamma biologica, infatti, ha fatto opposizione alla decisione del giudice monocratico. Ora saranno i giudici della Corte d'Appello a decidere se Sara resterà nella sua nuova famiglia o se ritornerà da sua madre.  

«Non volevo abbandonare la mia bambina - ha dichiarato la donna al quotidiano Repubblica qualche mese fa - l'avevo affidata a mia cognata per volare in Romania da mia sorella che stava morendo. Ma la rivoglio, è mia figlia». La donna è stata arrestata, insieme alla cognata, per abbandono di minori.

© RIPRODUZIONE RISERVATA