Palermo, muore in ospedale e i familiari devastano il pronto soccorso:«Scene da far west»

Sul posto sono intervenute diverse volanti della polizia che li hanno bloccati e denunciati

Alla notizia del decesso di una 60enne, i familiari hanno distrutto il pronto soccorso
Alla notizia del decesso di una 60enne, i familiari hanno distrutto il pronto soccorso
1 Minuto di Lettura
Martedì 9 Novembre 2021, 10:26 - Ultimo aggiornamento: 10 Novembre, 08:50

Una sessantenne, lunedì sera, è stata portata in codice rosso all'ospedale Civico di Palermo per un infarto, ma nonostante il pronto intervento dei medici, la donna è morta. Alla notizia del decesso, i familiari hanno reagito con violenza, danneggiando il pronto soccorso: «Abbiamo assistito a scene da far west» raccontano i medici e gli infermieri.

Leggi anche - Uccise il padre violento, il pm: «Costretto a chiedere 14 anni, ma non li merita»


«Hanno distrutto tutto quello che trovavano - continuano -, provocando danni per migliaia di euro».
Sono intervenute diverse volanti della polizia che hanno bloccato i familiari e, dopo averli identificati, li hanno denunciati

© RIPRODUZIONE RISERVATA