Omicidio Elisa Pomarelli, Massimo Sebastiani condannato a 20 anni. La rabbia della famiglia

Lunedì 19 Luglio 2021
Omicidio Elisa Pomarelli, Massimo Sebastiani condannato a 20 anni. La rabbia della famiglia

Massimo Sebastiani condannato a 20 anni per l'omicidio di Elisa Pomarelli, avvenuto in provincia di Piacenza nell'agosto 2019. Per l'operaio 47enne la Procura aveva chiesto 24 anni e dopo la sentenza è esplosa la rabbia della famiglia di Elisa.

 

Leggi anche > Maria Sestina Arcuri, assolto il fidanzato Andrea Landolfi: «Non fu omicidio»

 

Sono quasi passati due anni da quando Massimo Sebastiani uccise l'amica Elisa Pomarelli, di 28 anni, nascondendone poi il corpo sulle colline del piacentino, dove venne ritrovato e arrestato dopo alcuni giorni di fuga. Per Sebastiani, imputato per omicidio volontario e occultamento di cadavere e processato con rito abbreviato, la procura aveva chiesto 24 anni. «Questa non è giustizia, 20 anni sono pochi. Meritava l'ergastolo», hanno detto i familiari di Elisa dopo la lettura della sentenza.

 

Il corpo di Elisa Pomarelli, 28 anni, venne trovato dai Carabinieri del Comando provinciale di Piacenza in località Costa di Sariano di Gropparello, proprio grazie alle indicazioni fornite da Sebastiani. Una storia d'amore non corrisposta, la loro: lui innamorato, quasi ossessionato, mentre lei no, voleva solo un'amicizia. I due erano spariti il 25 agosto, dopo un pranzo in un ristorante di Carpaneto: lei strangolata quello stesso giorno, e lui nascosto in un'area vicino ad un casolare, a poche decine di metri da dove è stato trovato il cadavere di Elisa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA