Vuole fare il biglietto con 50 euro, autista bus la insulta: «Marocchina di m...». Uno studente denuncia tutto

Venerdì 15 Novembre 2019
Vuole fare il biglietto con 50 euro, autista bus la insulta: «Marocchina di m...». Uno studente denuncia tutto

Una donna straniera avrebbe chiesto di fare il biglietto su un autobus con una banconota di grosso taglio, da 50 euro, e l'autista contrariato si sarebbe rivolto a lei con un insulto: accade a Novara, protagonista un autista della Sun, società che si occupa del trasporto pubblico in città e nell'Ovest Ticino. Dopo aver rifiutato il pagamento con la banconota da 50 euro, l'autista avrebbe poi rivolto un epiteto pesante all'indirizzo della donna («marocchina di m...»).

Leggi anche > Occupa con la borsa il posto sul bus per non far sedere una bimba di colore

L'episodio non è però sfuggito a un ragazzo, uno studente che si trovava sull'autobus: dopo aver postato la vicenda sui social, il giovane è stato contattato dall'azienda di trasporti e ha fatto avere una relazione sull'accaduto all'Ufficio relazioni con il pubblico della Sun, che ha aperto un'indagine interna. Dopo la brusca risposta dell’autista, la passeggera avrebbe poi rovistato nella sua borsa riuscendo a trovare le monetine necessarie per il biglietto, circa 2,50 euro. «Tutti i passeggeri sono rimasti in silenzio ma erano perplessi per quello che hanno visto», le parole dello studente in una lettera inviata tra gli altri al sindaco di Novara Alessandro Canelli.

Leggi anche > «Animale grasso in acqua? Un negro»: assessore leghista si dimette

LA CONDANNA DELLA SUN «Appena ci siamo accorti di questa segnalazione sui social - ha spiegato all'Adnkronos il presidente della società di trasporti Gaetaneo D'Aurea - ci siano attivati per chiedere che dell'episodio venisse fatta una denuncia formale che è arrivata questa mattina. A questo punto verificheremo l'accaduto, sentiremo l'autista, abbiamo anche chiesto a chi ha fatto la segnalazione se ha testimoni a supporto e, nel caso, se sarà necessario adottare un provvedimento disciplinare nei confronti dell'autista».

«Si tratta di episodi che non si possono tollerare - aggiunge D'Aurea - capiamo che il lavoro è difficile, che sul mezzo pubblico salgono molti utenti, alcuni a volte possono essere scontrosi, però una persona che indossa una divisa rappresenta un'azienda e fa un servizio pubblico e non può permettersi certi comportamenti». 

L'AUTISTA RISCHIA LICENZIAMENTO Rischia il licenziamento l'autista dell'autobus della Sun: «È un fatto sul quale intendiamo fare chiarezza al più presto, stiamo cercando testimoni. Se la vicenda venisse confermata chi ha sbagliato pagherà», afferma Sergio Galelli, direttore della Sun, che ha aperto una inchiesta interna. L'autista ha aggredito verbalmente la giovane di colore, che voleva pagare il biglietto con una banconota da 50 euro. «Sai dove puoi infilartela», le avrebbe detto, apostrofandola poi come «marocchina di m....» in una telefonata al cellulare mentre guidava. «Un fatto come quello denunciato è gravissimo», aggiunge Galelli.

Ultimo aggiornamento: 16:04 © RIPRODUZIONE RISERVATA