Genova, nave da crociera Costa Deliziosa in porto. A bordo il cadavere di una donna in attesa di tampone

Mercoledì 22 Aprile 2020

La Costa Deliziosa è arrivata nel porto di Genova. L'attracco al Ponte Andrea Doria è avvenuto poco dopo le 13 e secondo le attese il personale della Sanità marittima con Asl3 è salito a bordo per le verifiche necessarie. A seguire, il trasferimento all'Istituto di Medicina legale della salma della donna deceduta a bordo per infarto, anche per effettuare comunque un tampone in modo da escludere definitivamente il contagio da coronavirus a bordo della nave.

Leggi anche > Fase 2, la riapertura: tutte le nuove regole per uffici, negozi e trasporto pubblico

 

 

La nave è arrivata a Genova in ritardo rispetto alle previsioni iniziali a causa delle condizioni meteo marine. Questa mattina si era svolta una riunione in videoconferenza, alla presenza dei vertici di Costa, dei rappresentanti del Dipartimento nazionale di Protezione civile e dell'assessore regionale Giacomo Giampedrone. Nel pomeriggio, ha spiegato Regione Liguria in una nota, inizieranno anche gli sbarchi protetti dei passeggeri. Oggi è prevista la partenza di 540 persone a cui se ne aggiungeranno domani altri 897. Si tratta principalmente di italiani ed europei che saranno accompagnati nelle città di provenienza con pullman dedicati.

«Non risultano casi di Covid-19 a bordo né persone in isolamento - dichiara l'assessore Giampedrone - e questo consente di accelerare al massimo le operazioni. Se tutto andrà come abbiamo programmato, entro domani torneranno a casa 1.437 passeggeri su 1.631 complessivi che sono a bordo. Per gli altri, come per i membri dell'equipaggio, verranno organizzati voli charter per il rientro nei paesi d'origine. Al termine delle operazioni, è stato concordato che rimanga a bordo il minor numero possibile di persone, indispensabili per il funzionamento della nave». Il tavolo per il coordinamento degli interventi tornerà a riunirsi nella mattinata di domani, giovedì 23 aprile.

Ultimo aggiornamento: 16:46 © RIPRODUZIONE RISERVATA