Whirlpool, blitz dei lavoratori in stazione a Napoli: bloccati i treni in partenza e in arrivo

Martedì 20 Luglio 2021
Whirlpool, blitz dei lavoratori in stazione a Napoli: bloccati i treni in partenza e in arrivo

Disagi per i pendolari a Napoli dove i lavoratori della Whirlpool dello stabilimento di via Argine hanno iniziato un blitz di protesta in stazione centrale. Gli operai hanno raggiunto i binari dei treni ad alte velocità allo scopo di bloccare i convogli in partenza e in arrivo nella città partenopea. Sono circa 200 i lavoratori che stanno protestando: espongono striscioni e scandiscono slogan contro la multinazionale americana. Per gli operai della fabbrica di via Argine è scattata la procedura di licenziamento collettivo comunicata dall'azienda.

 

 

 

Dopo circa tre quarti d'ora gli operai hanno rimosso il blocco sui binari dell'alta velocità rientrando in stazione e spostandosi sul piazzale all'ingresso di Napoli Centrale, a piazza Garibaldi. Molti lavoratori indossano la maglia bianca con la scritta «Whirlpool Napoli non molla» che ha caratterizzato tutte le forme di protesta messe in atto negli ultimi due anni. I lavoratori si sono poi spostati prima all'interno della stazione, poi in piazza Garibaldi dove ora stanno attuando un blocco stradale.

 

«Ci possiamo solo scusare per i disagi ma per le lavoratrici e i lavoratori della Whirlpool Napoli non si può accettare l'arroganza della multinazionale di ricorrere ai licenziamenti collettivi dopo due anni di lotta. Faremo tutto il possibile per contrastare questa decisione: non lo meritano la città di Napoli e il Mezzogiorno», dice Giovanni Sgambati, segretario generale della Uil Campania commentando la protesta dei lavoratori Whirlpool.

Ultimo aggiornamento: 11:22 © RIPRODUZIONE RISERVATA