Napoli, l'ascensore è rotto e un bambino disabile non può raggiungere l'aula. La decisione dei compagni è commovente: «Facciamo lezione in teatro con Samuele»

Mercoledì 15 Settembre 2021
Napoli, l'ascensore è rotto e Samuele non può raggiungere l'aula

Primo giorno di scuola alternativo per una seconda media dell'istituto «Palasciano» di Napoli. Il gesto di solidarietà dei bambini nei confronti di un loro compagno di classe è commovente. Un bambino disabile, paralizzato dalla nascita, non ha potuto raggiungere l'aula perché l'ascensore era fuori uso. Per non escluderlo, i compagni di classe hanno deciso di trasferirsi in teatro, situato al piano terra.

 

Leggi anche > Swim for Parkinson, torna la traversata dello stretto di Messina che ispira milioni di malati

 

Gesto commovente e di inclusione che, però, non risolve il problema di fondo. «Samuele non può raggiungere le aule ai piani superiori perché l'ascensore è fermo oramai da quasi un anno. L'elevatore funzionerebbe pure, ma resta off-limits perché non si provvede alla manutenzione. Da dicembre 2020», ha dichiarato al Mattino la mamma del ragazzo, che si è detta pronta a presentare denuncia ai carabinieri.

 

Il dirigente scolastico si è impegnato per risolvere la questione, scrivendo già diverse volte agli enti competenti, affinché non venga compromesso «il diritto allo studio e il diritto all'inclusione dell’alunno che già nei prossimi giorni rischia di essere costretto a restare a casa, privato di ogni forma di socialità con sicure e gravi conseguenze psicologiche».

 

Anche l'assessore all'Istruzione e alle Politiche sociali Annamaria Palmieri si è mobilitato sollecitando i servizi tecnici della IX e della X Municipalità.

© RIPRODUZIONE RISERVATA