Morto sotto il ponte a 23 anni: precitato da un'altezza di 50 metri. E' mistero

Mercoledì 2 Gennaio 2019
Morto sotto il ponte a 23 anni: precitato da un'altezza di 50 metri. E' mistero

Il cadavere di un giovane di 23 anni del posto, allontanatosi in mattinata da casa, è stato trovato sotto il ponte romano a Gravina di Puglia. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco, i soccorritori del 118 e i carabinieri.
La prima ispezione cadaverica ha escluso la presenza di segni di violenza sul corpo. Il giovane è precipitato da un’altezza di circa 50 metri da un punto dal quale è difficile cadere se si è vittima di un malore o se si perde l’equilibrio. Sulle cause del decesso indagano i carabinieri.

Il cadavere è stato messo a disposizione della magistratura. A fare scattare le ricerche è stata la famiglia, allertata dal fatto che il ragazzo non era tornato a casa al termine della corsa mattutina, dopo la quale sarebbe dovuto andare a lavorare. Quindi, sono state avviate le ricerche e il corpo del 23enne è stato localizzato grazie al segnale del telefonino.

Ultimo aggiornamento: 21:39 © RIPRODUZIONE RISERVATA