Migranti, barca con 48 persone a Lampedusa. Testimoni: «Morti durante il viaggio, tra loro un bimbo di cinque mesi»

Lunedì 5 Agosto 2019
Migranti, barca con 48 migranti a Lampedusa. Testimoni: «Morti durante il viaggio, tra loro un bimbo di cinque mesi»

Sbarchi "fantasma" a Lampedusa. Una barca con 48 migranti, tra cui 27 donne di cui tre incinte e sei minori, è arrivata in modo autonomo a Lampedusa. Secondo le testimonianze raccolte da Mediterranean Hope - il programma per rifugiati e migranti della Federazione delle chiese evangeliche - i migranti avrebbero viaggiato per 2 giorni dopo essere partiti dalla Libia. Durante il viaggio un numero imprecisato di persone sarebbe caduto in mare. Tra loro, dicono i testimoni a Mediterranean Hope un bambino di 5 mesi e un ragazzo di 30 anni.

La nave Alan Kurdi con 40 migranti a sud di Lampedusa: «Non torneremo in Libia»​

«Molte tra le persone sopravvissute erano gravemente disidratate mentre altre presentavano problemi respiratori causati dai fumi di scarico del motore. I medici presenti hanno somministrato ai casi più gravi flebo e ossigeno, prima che le persone fossero trasferite», così in un tweet Mediterranean Hope.
 

 

«Ci stringiamo intorno ai sopravvissuti e chiediamo immediatamente lo sbarco delle 121 persone ancora a bordo di #OpenArms. Chi salva una vita salva il mondo intero», aggiungono su Twitter. 
 

Lo sbarco è stato commentato anche da Chef Rubio che ha ringraziato i soccorsi da parte di medici, infermieri, volontari e forze dell’ordine. «Oggi a Lampedusa, uno degli innumerevoli sbarchi “fantasma”! - scrive Chef Rubio - Ho potuto vedere come medici, infermieri, volontari e forze dell’ordine hanno prestato soccorso ai superstiti. Sono stato testimone di un’umanità che supera di gran lunga qualsiasi legge e divieto. Grazie @Medhope_FCEI».
 

 

Ultimo aggiornamento: 19:16 © RIPRODUZIONE RISERVATA