Matteo Bassetti aggredito da una coppia di no-vax: gli rovesciano un cocktail addosso, poi si danno alla fuga

Il racconto dell'infettivologo su Facebook. I due si sono giustificati così: "Hai fatto le punturine che hanno ammazzato un sacco di gente"

Matteo Bassetti aggredito da una coppia di no-vax: gli rovesciano un cocktail addosso, poi si danno alla fuga
Matteo Bassetti aggredito da una coppia di no-vax: gli rovesciano un cocktail addosso, poi si danno alla fuga
3 Minuti di Lettura
Sabato 11 Giugno 2022, 10:04 - Ultimo aggiornamento: 12 Giugno, 13:56

Dopo mesi di minacce, qualcuno è passato all'azione, come si poteva prevedere. L'infettivologo genovese Matteo Bassetti, da oltre due anni in prima fila nella lotta alla pandemia di Covid-19, è stato aggredito in un locale di Santa Margherita Ligure da una coppia di no-vax, che gli ha tirato addosso un cocktail. Bassetti stava passando la serata con la moglie e un gruppo di amici quando i due esagitati lo hanno aggredito.

Mascherine, Bassetti: «Obbligo a scuola ma non alle elezioni: è una presa in giro»

È lo stesso Bassetti a raccontare tutto sui suoi profili social. «Un'aggressione no-vax vera in un momento di spensieratezza - scrive l'infettivologo -. Mentre consegno la mia carta di credito per pagare il conto, da dietro mi arriva addosso un cocktail pieno di ghiaccio e del suo contenuto. I cubetti mi colpiscono la testa e il liquido mi corre lungo la schiena. Penso a uno scherzo. Mi giro e vedo una coppia che mi guarda molto aggressivamente e dopo che gli chiedo cosa avessero fatto scappa dal locale».

I no vax e i manifesti choc: «Nazisti che vogliono imporre la dittatura sanitaria»

«Fuori, dopo che erano scappati lontani, i miei amici dopo averli seguiti chiedono loro perché lo avessero fatto. I due gridano che io sono quello 'che ha fatto le punturine che hanno ammazzato un sacco di gente' e che mi meritavo di essere colpito e aggredito». Sono intervenuti i carabinieri che hanno identificato gli aggressori. «Sono stanco di questi continui attacchi a me e alla mia famiglia. Sono francamente affranto e ormai senza parole. - denuncia Bassetti - Io ho solo fatto il mio lavoro di medico spingendo le persone a vaccinarsi. Provo tristezza assoluta. Uno Stato che non sa tutelare e difendere i suoi medici, dopo quello che è capitato negli ultimi due anni, ha poco futuro». 

© RIPRODUZIONE RISERVATA