Napoli festeggia il primo matrimonio trans, Samanta e Tommy finalmente sposi: «L'amore vince su tutto»

Samanta era uomo e si è trasformata in donna, Tommy ha seguito invece il percorso inverso da donna a uomo

Napoli festeggia il primo matrimonio trans, Samanta e Tommy finalmente sposi: «L'amore vince su tutto»
3 Minuti di Lettura
Sabato 27 Novembre 2021, 15:44 - Ultimo aggiornamento: 15:54

Samanta era uomo e si è trasformata in donna, Tommy ha seguito invece il percorso inverso da donna a uomo. Oggi tra i due è nato l'amore che è stato coronato da un matrimonio. A Napoli, negli uffici della VI Municipalità di San Giovanni a Teduccio, i due trans hanno realizzato il loro sogno d'amore e sono convolati a nozze.

Leggi anche > Malore fatale mentre accompagna il figlio in auto all'ospedale: Roberto morto a 53 anni

Un giorno di grande gioia per la coppia, consapevole di avere ancora una lunga lotta davanti contro i pregiudizi, ma felici di essere marito e moglie.  La sua felicità Samanta la dedica a tutte quelle come lei, «nate in un corpo sbagliato», e alle loro battaglie fisiche e legali. I due convivevano da 3 anni, poi hanno deciso di fare il grande passo, segnando un grande passo in avanti in Italia come prima coppia transessuale ad unirsi in matrimonio.

«Sulla carta d’identità sono ancora Giacinto ma sono sempre stata femmina dentro, fin da bambina», spiega Samanta a Il Mattino. Il suo non è stato un percorso facile e prima di tutti gli ostacoli sono apparsi in famiglia: «In questa giornata l’unica persona che mi manca è la mia mamma che non c’è più da sette anni, quando manca la mamma manca tutto. Ma sono sicura che oggi ci ha accompagnato in questo momento così magico. La mia famiglia non è venuta neanche a fare gli auguri ma non è un problema. Oggi sono circondata dall’amore della famiglia che ho creato negli anni: fatta di amici, colleghi e l’amore più importante, quello universale di Tommy».

A testimoniare questa unione erano presenti Stefania Zambrano, organizzatrice di Miss Trans Europa, che ha fatto anche da Cupido, visto che i due si sono conosciuti durante un suo evento. Presente anche  Loredana Rossi, fondatrice dell’associazione Trans Napoli che ribadisce l'orgoglio per la sua città che riesce ad andare oltre le discriminazioni, almeno in questo caso. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA