Mascherine obbligatorie per il lavoro privato (anche all'aperto) fino a giugno

Mercoledì 4 Maggio 2022

La parola d'ordine è prudenza, nonostante l'allentamento delle restrizioni che hanno coinvolto anche l'uso delle mascherine. Ma fino al giugno il governo ha deciso di confermare, nei luoghi di lavoro, il Protocollo sulle misure per il contrasto e il contenimento della diffusione del Covid-19, sottoscritto con le parti sociali il 6 aprile 2021. Confermate quindi tutte le misure di protezione previste: le mascherine continueranno ad essere fornite dai datori di lavoro come Dispositivo di Protezione Individuale e anche le altre misure presenti dovranno essere rispettate così come i Comitati Aziendali o territoriali/settoriali continueranno a svolgere un importante ruolo attivo. 

 

ll caso di ristoranti e negozi

Per chi lavora a stretto contatto con il pubblico, come i negozi o i ristoranti, è prevalsa ancora la linea della prudenza: mascherina quindi ancora obbligatoria, specialmente perché in molti casi si ha a che fare con clientela senza vaccino o Green pass (che non bisogna più mostrare). 

 

La decisione è arrivata oggi dal ministero del Lavoro e dal ministero della Salute al termine di un tavolo in videoconferenza con Cgil, Cisl, Uil, Ugl, Confindustria e le associazioni del mondo datoriale, e sarà formalizzata a breve in un verbale ad hoc. Prima di quella data è previsto comunque un nuovo giro di tavolo, un nuovo check, per una ulteriore valutazione che tenga conto dell'evoluzione della pandemia e di sempre possibili ricadute nel prossimo autunno. E i sindacati plaudono alla conferma di un protocollo da loro fortemente voluto, che ha permesso di garantire la tutela dei lavoratori e reso i posti di lavoro, luoghi più sicuri e protetti dal pericolo di contagio.

Ultimo aggiornamento: 17:42 © RIPRODUZIONE RISERVATA