Mascherine al chiuso, Pregliasco insiste: «Obbligo per bus, treni, cinema e uffici». Ma in estate cambia tutto

Mascherine al chiuso, Pregliasco: «Obbligo per bus, treni, cinema e uffici. Poi in estate uso opzionale»
Mascherine al chiuso, Pregliasco: «Obbligo per bus, treni, cinema e uffici. Poi in estate uso opzionale»
2 Minuti di Lettura
Sabato 23 Aprile 2022, 14:59 - Ultimo aggiornamento: 16:14

Mascherine, come comportarsi dopo il 1° maggio? «Mantenere ancora l'obbligo al chiuso, in contesti a rischio come mezzi di trasporto, cinema e uffici. Siamo in una situazione epidemiologica di plateau, ma di presenza ancora diffusa del virus, quindi si dovrà prevedere una riduzione graduale di questa misura, che ha avuto la sua efficacia». Lo sottolinea all'Adnkronos Salute il virologo dell'università degli Studi di Milano Fabrizio Pregliasco.

Epatite nei bambini, in Italia 11 casi di cui due confermati. «Nessun legame con il vaccino anti Covid»

Mascherine al chiuso, cosa cambia da maggio

In vista della fine dell'obbligo dal primo maggio e della decisione del Governo sulle mascherine al chiuso, il virologo afferma. «Non si può passare dall'obbligo a nulla - rimarca - è necessaria una fase di transizione verso un utilizzo della mascherina in termini opzionali, in particolare penso alle persone fragili o a coloro che assistono persone fragili, in estate». Il virologo concorda, dunque, su «una riduzione progressiva dell'obbligo di mascherine al chiuso, necessaria in termini di prudenza alla luce di un'alta circolazione del virus che determina morti giornalieri a 3 cifre. Allargamento delle maglie sì, ma progressivo».

© RIPRODUZIONE RISERVATA