Marta Novello sta meglio: «Ha lasciato la terapia intensiva». Attesa per la sua testimonianza

Lunedì 29 Marzo 2021
Marta Novello sta meglio: «Ha lasciato la terapia intensiva». Attesa per la sua testimonianza

Marta Novello sta meglio. La 26enne accoltellata una settimana fa da un ragazzo di 15 anni mentre faceva jogging a Marocco di Mogliano, nel trevigiano, ricoverata in ospedale a Treviso, oggi sarà trasferita dalla terapia intensiva al reparto di chirurgia, secondo quanto riferisce la direzione sanitaria. I carabinieri, che stanno investigando sull'accaduto, contano a partire da domani di poterla sentire per raccogliere il suo racconto sull'aggressione. L'ipotesi degli investigatori è che Marta sia stata accoltellata in un tentativo di rapina.

 

Marta Novello, la 26enne ricorda l'aggressione: «Voleva il mio portafogli». Una testimone: «Il 15enne sporco di sangue ma tranquillo»

 

Intanto l'aggressore 15enne, che l'ha aggredita con una ventina di coltellate, è ancora in carcere: ha parlato con i pm e il gip, ma su quanto ha detto non è trapelato nulla. L'attesa è per quanto potrà invece Marta raccontare ai carabinieri: il filo dei suoi ricordi ha fatto riaffiorare alcuni particolari, dall'assalto alle spalle al tentativo di difendersi dalle coltellate a mani, volto e polmoni. «Mi rimetto alla decisione del giudice» ha detto qualche giorno fa il legale del 15enne, Matteo Scussat, confermando che «ha risposto alle domande che gli sono state fatte, ha ricostruito i fatti». Nessun annuncio sui prossimi passi legali. «Valuteremo nel prosieguo - si è limitato a dire - che istanze presentare».

Ultimo aggiornamento: 3 Aprile, 14:41 © RIPRODUZIONE RISERVATA