Taranto, Maristella morta a 20 anni a causa del covid. Il parroco: «Rispettiamo le regole»

Venerdì 20 Novembre 2020

Maristella è morta a 20 anni uccisa da covid. La ragazza viveva a Massafra, a pochi passi da Taranto, era tetraplegica e non aveva avuto una vita facile. La 20enne si è ammalata e date le sue condizioni pregresse è stata ricoverata alll'ospedale Moscati di Taranto, ma Maristella non ce l'ha fatta ed è morta.

 

Leggi anche > Natale, addio al cenone con parenti e amici: il Governo anticipa le regole. In 6 a tavola. Negozi e ristoranti riaperti dal 3 dicembre

 

La famiglia e tutta la comunità è rimasta sconvolta dalla perdita della ragazza che in passato aveva perso anche un fratello all'età di 16 anni. Il parroco di Massafra, durante la ristretta funzione, ha parlato di una morte ingiusta e ha invitato tutti a rispettare le regole anti covid per poter proteggere le persone più fragili come Maristella. Un pensiero alla 20enne è partito anche dalla dirigente scolastica del liceo De Ruggieri, Elisabetta Scalera, frequentato dalla giovane, che ha ricordato come «Mariastella, più che alunna, è stata una vera insegnante di vita perché ha educato alla tenerezza e alla gioia», come riporta La Repubblica

 

Maristella è solo l'ultima delle giovanissime vittime del covid-19. Nei giorni scorsi la morte ha raggiunto Chiara, giovane madre di Romano Cavanese di 21 anni e Martina Bonaretti, 21enne di Luzzara, in provincia di Reggio Emilia.

Ultimo aggiornamento: 16:09 © RIPRODUZIONE RISERVATA