Omicidio Vannini, la madre di Marco porta fiori sulla tomba: «In questa tragedia non ci sono vincitori»

Martedì 4 Maggio 2021

«In questa tragedia non ci sono vincitori ma solo vinti ed il primo proprio Marco». È quanto afferma la signora Marina Conte madre di Marco Vannini, tramite il suo legale Celestino Gnazi. Questa mattina la mamma e il papà del ventenne morto nel 2015 a Ladispoli si sono recati presso il cimitero di Cerveteri per portare fiori sulla tomba del ragazzo. Un gesto annunciato ieri dopo che la Cassazione ha ribadito la condanna a 14 anni per Antonio Ciontoli e quella a 9 anni e 4 mesi inflitta ai due figli di Ciontoli, Martina (all'epoca fidanzata di Marco) e Federico e alla moglie Maria Pezzillo.

 

«Una storia in cui sono vinti anche i genitori di Marco - aggiunge il legale - e l'intera famiglia Ciontoli. Spero per loro che adesso si apra un percorso che gli faccia assumere le responsabilità di quanto hanno compiuto». Per il legale dei Vannini questo è un momento di «profonda tristezza».

© RIPRODUZIONE RISERVATA