Marco Bentivogli minacciato di morte, busta con tre bossoli vicino l'abitazione: «Festeggeremo insieme l'accordo di Pomigliano»

Martedì 23 Giugno 2020
Marco Bentivogli minacciato di morte, busta con tre bossoli vicino l'abitazione: «Festeggeremo insieme l'accordo di Pomigliano»
«È stata appena rinvenuta a Roma nei pressi dell'abitazione del segretario generale della Fim-Cisl, Marco Bentivogli, dimissionario dall'incarico da pochi giorni, una busta con 3 bossoli, uno calibro 38 e due calibro 9, con minacce di morte in ricordo dei 10 anni dall'accordo Fiat di Pomigliano». È una nota Fim ad annunciarlo.

Nel volantino vicino ai 3 bossoli si legge: «festeggeremo insieme l'accordo di Pomigliano ovunque a Roma o ad Ancona, non bastano le dimissioni». Sul posto, prosegue la nota, oltre alla scorta già presente, sono intervenute la Digos e la scientifica. Bentivogli non è nuovo alle minacce, e la scorta gli fu assegnata proprio dopo l'accordo su Pomigliano sottoscritto nel 2011, che lacerò il fronte sindacale.

  © RIPRODUZIONE RISERVATA