Madonna decapitata e mani mozzate, lo sfregio alla statua di Marghera Foto

Giovedì 26 Novembre 2020
Madonna decapitata e mani mozzate, lo sfregio alla statua di Marghera

Atto vandalico nella notte contro la statua della Madonna di Piazzale Giovannacci a Marghera. Il sindaco di Venezia Luigi Brugnaro: «Un gesto che offende la nostra città, la nostra storia e i nostri valori. Subito all’opera per riparare la statua». Grazie al sistema di videosorveglianza, il responsabile del gesto è stato identificato, fermato e messo a disposizione dell’Autorità giudiziaria. Si tratta di un trentunenne palestinese titolare di un documento di viaggio per rifugiato rilasciato dal Belgio.

Madonna decapitata

Nelle prime ore della notte scorsa, la statua della Madonna di Piazzale Giovannacci a Marghera è stata oggetto di un atto vandalico: decapitata la testa e mozzate le mani del monumento.

«Un gesto che offende la nostra città, la nostra storia e i nostri valori – commenta il sindaco di Venezia Luigi Brugnaro – Una ferma condanna per un atto vile, che mira a ferire la nostra sensibilità. Ho subito dato disposizione ai tecnici dei Lavori Pubblici – prosegue Brugnaro – perché la statua sia prontamente riparata e riportata al suo splendore. Ringrazio gli agenti delle Forze dell’Ordine che sono prontamente intervenuti». 

Ultimo aggiornamento: 22:06 © RIPRODUZIONE RISERVATA