Muore a 3 anni travolto dal veicolo del nonno in retromarcia: due paesi in lutto per il piccolo Libero

Il piccolo sarebbe infatti stato travolto da una manovra in retromarcia fatta dal nonno

Aveva solo 3 anni Libero, il bambino travolto dall'auto guidata dal nonno che, in retromarcia, non aveva visto il nipote e l'ha investito
Aveva solo 3 anni Libero, il bambino travolto dall'auto guidata dal nonno che, in retromarcia, non aveva visto il nipote e l'ha investito
3 Minuti di Lettura
Martedì 15 Marzo 2022, 21:06 - Ultimo aggiornamento: 21:17

Il piccolo Libero Caridi, di soli tre anni, morto dopo essere stato investito accidentalmente da un'auto in retromarcia, guidata dal nonno. La tragedia è avvenuta a Favignana, nelle isole Egadi in Sicilia e ora il corpo di Libero sarà riportato nel paese d'origine, Cava de' Tirreni in Campania. La madre Viviana, è originaria del comune salernitano, dove in tanti conoscono il padre, stimato medico del posto.

Leggi anche > Caro benzina, «scongiurato al momento lo sciopero degli autotrasportatori»

Non è escluso che il funerale del piccolo si possa tenere proprio a Cava de' Tirreni, nella chiesa di San Lorenzo Martire dove il parroco Giuseppe Noschese ha organizzato una preghiera con tutti i fedeli, in segno di vicinanza alla famiglia del piccolo.

Anche per Favignana dove il sindaco Francesco Forgione ha proclamato il lutto cittadino per domani, giovedì 16 marzo: bandiere a mezz'asta nel Comune, chiusura degli esercizi commerciali ed abbassamento delle saracincesce dalle 8.30 alle 9.30, con il divieto di fare «qualunque cosa sia in contrasto con il carattere luttuoso della giornata».

La vicenda è stata ormai pienamente ricostruita: il piccolo sarebbe infatti stato travolto da una manovra in retromarcia fatta dal nonno, che non si era accorto della sua presenza dietro la vettura. Troppo gravi le ferite riportate: nonostante i soccorsi immediati, il piccolo non ce l'ha fatta. Sotto choc il nonno di 75 anni. La Procura di Trapani ha avviato un'inchiesta, ma ha anche deciso di non sottoporre il corpo del bambino ad autopsia, disponendone la restituzione ai genitori. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA