Lecce, l'arbitro Daniele De Santis e la compagna uccisi in casa. L'assassino in fuga

Lunedì 21 Settembre 2020

Una uomo e un donna sono stati uccisi ieri sera a Lecce, vicino alla stazione ferroviaria. Dalle prime notizie trapelate, un violento scontro si è verificato in un condominio di via Montello, strada che incrocia viale Gallipoli. Una lite è degenerata e due persone, un uomo e una donna, sono morte. L'uomo sarebbe un arbitro di calcio: si tratterebbe di Daniele De Santis, 30 anni (foto, sotto), direttore di gara spesso impegnato in Serie C. La donna è Eleonora Manta, sua compagna.

Il duplice omicidio potrebbe avere un movente passionale. Le due vittime sono state raggiunte da numerose coltellate. Il condominio in cui è avvenuto il fatto è quello in cui abitava l'uomo, nel quartiere Rudiae, nei pressi della stazione ferroviaria.


 

 


Sul posto sono intervenuti i carabinieri. Al momento non si conoscono altri particolari. I corpi delle due vittime sarebbero state trovate sulle scale del condominio. Alcuni testimoni avrebbero visto fuggire un uomo con un coltello.
 

Ultimo aggiornamento: 22 Settembre, 20:39 © RIPRODUZIONE RISERVATA