Lecce, attacco alla pattuglia dei carabinieri: 22enne sfascia l'auto e cerca di colpire i militari con un'antenna

Domenica 6 Ottobre 2019

Una pattuglia della sezione Radiomobile della Compagnia dei carabinieri di Lecce, ha intercettato per strada ieri sera A.M., 22enne di origini pakistane, in evidente stato confusionale.

Leggi anche > Matteo Demenego, la fidanzata del poliziotto ucciso: «Dovevamo sposarci, comprare casa. La vita ti ha portato via troppo presto»

I militari lo hanno avvicinato, con l'intento di riaccompagnarlo alla sede Caritas, dove il giovane risiede abitualmente. Ma il 22enne è stato colto da una crisi psicotica, ha divelto l'antenna sul tetto di una delle auto di pattuglia, iniziando a colpire i carabinieri e, anche quando è stato fermato e fatto entrare nella vettura di servizio, ha tentato la fuga, distruggendo un finestrino, il posteriore sinistro, e cercando di uscire.

A quel punto sono arrivati i rinforzi, il 22enne è stato bloccato con l'ausilio di spray urticante al peperoncino e poi accompagnato al comando provinciale, dove è giunto anche il personale del 118 che gli ha praticato il Tso. Il giovane, dopo le formalità di rito, è stato denunciato per resistenza e lesioni a pubblico ufficiale. 

Ultimo aggiornamento: 12:20 © RIPRODUZIONE RISERVATA