Iss, dopo 5 mesi l'efficacia del vaccino scende dal 74% al 39%

Con la dose booster l'efficacia nel prevenire la diagnosi e i casi di malattia severa «sale rispettivamente al 77% e al 93%"risale" al 93%»

Sabato 11 Dicembre 2021

Dopo cinque mesi dal ciclo completo di vaccinazione, la protezione scende dal 74% al 39%, mentre l'efficacia risale fino al 93% per chi ha fatto la terza dose. Lo rileva l'Istituto Superiore di Sanità (Iss) nel bollettino che riporta i dati della sorveglianza integrata dei casi di infezione in Italia, aggiornato al 7 dicembre. Dopo cinque mesi dal completamento del ciclo vaccinale Covid-19, spiega l'Iss «l'efficacia del vaccino nel prevenire la malattia, sia nella forma sintomatica che asintomatica, scende dal 74% al 39%». 

 

Leggi anche > Terza dose, meglio Pfizer o Moderna? Brusaferro: «Eterologa può essere più efficace»

 

Per quanto riguarda la prevenzione delle forme severe di Covid-19, l'Iss rileva che rimane elevata l'efficacia vaccinale, in quanto «l'efficacia nei vaccinati con ciclo completo da meno di cinque mesi è pari al 93% rispetto ai non vaccinati». I dati dell'Iss indicano inoltre che l'efficacia «risulta pari all'84% nei vaccinati con ciclo completo da oltre cinque mesi». L'efficacia nel prevenire la diagnosi e i casi di malattia severa, inoltre, «sale rispettivamente al 77% e al 93% nei soggetti vaccinati con dose aggiuntiva/booster».

© RIPRODUZIONE RISERVATA