Investito da un treno sui binari, grave un ventenne. L'orrore su Facebook: «La gente rideva»

Mercoledì 4 Settembre 2019
Investito da un treno sui binari, grave un ventenne. L'orrore su Facebook: «La gente rideva»

Un ragazzo di vent'anni è ricoverato in gravi condizioni al Centro Traumatologico Ortopedico dell'ospedale di Careggi a Firenze, dopo essere stato investito da un treno regionale all'altezza di Castelfiorentino sulla linea Empoli-Siena: il dramma è avvenuto alle 13 di oggi e il ragazzo è stato portato in ospedale con l'elisoccorso Pegaso.

LEGGI ANCHE
Botte a un bimbo di 5 mesi che finì in coma: arrestata la mamma, allontanati gli altri due figli

Un evento accidentale: pare che il ragazzo stesse attraversando i binari ad un passaggio a livello all'altezza di piazza Cavour, dove c'è il ponte sul fiume Elsa, quando il treno è sopraggiunto e lo ha urtato. Il convoglio che lo ha colpito era proveniente da Siena: il locomotore lo ha colpito al fianco facendolo finire a lato. Sul posto vigili del fuoco, 118, carabinieri e polizia municipale. 

LEGGI ANCHE
Taranto, auto sbanda in curva e si schianta contro un ulivo: morti due ragazzi di 18 e 19 anni

INDIGNAZIONE SU FB: "LA GENTE RIDEVA" Ma su Facebook una testimonianza fa rabbrividire: un giovane ha infatti scritto in un post (poi ripreso da un altro utente e che sta facendo il giro dei social) che i presenti sulla scena del fatto avrebbero reagito ridendo. «Non so se sia vivo, già l’aver visto la scena mi ha lasciato abbastanza scioccato - scrive il giovane - la cosa che però mi ha veramente inorridito erano le persone che ci ridevano su. Indipendentemente dalle colpe e dalla negligenza del ragazzo nell’attraversare durante l’arrivo del treno, non è proprio il massimo ridere della probabile morte di una persona».
 


«Questa esternazione di Francesco, ragazzo dai valori ferrei, non può che trovarmi d’accordo, quanto meno nella riflessione - scrive un altro utente, che ricondivide il suo post - Ma davvero siamo arrivati al punto di ridere di una disgrazia così? Recuperiamo la nostra umanità, gente. Così facciamo abbastanza schifo. Ci uniamo insieme nella speranza per il ragazzo coinvolto, e abbracciamo la sua famiglia».

Ultimo aggiornamento: 22:50 © RIPRODUZIONE RISERVATA