Si innamora di una ragazza in chat e va in Africa per raggiungerla: ma all'arrivo viene sequestrato

La terribile vicenda di un 64enne veneto, poi liberato

Martedì 11 Gennaio 2022
Si innamora di una ragazza in chat e va in Africa per raggiungerla: ma all'arrivo viene sequestrato

Si era innamorato di una ragazza conosciuta in chat sui social e si era deciso a raggiungerla in Africa, più precisamente in Costa d'Avorio, dove la giovane apparentemente risiedeva. Il viaggio d'amore di un 64enne imprenditore veneto, Claudio Formenton, si è però presto trasformato in un incubo.

 

Leggi anche > «Mamma è disoccupata, papà è morto»: boom di offerte di lavoro dopo il post di una bambina di 11 anni

 

A raccontare la vicenda è Giuseppe Scarpa per Il Messaggero. L'uomo aveva conosciuto Olivia Martens sui social, e dopo diverse conversazioni, si era innamorato della ragazza. Che a fine ottobre gli chiede una grossa somma di denaro per pagare alcune spese legali e la cauzione, dopo essere stata arrestata. L'imprenditore, costretto a desistere dopo le pressioni della famiglia, si era rifiutato di pagare quella cifra, ma poi, senza avere neanche prove concrete dell'esistenza della ragazza, aveva deciso di partire per la Costa d'Avorio, spiegando ai parenti di voler partire per una missione umanitaria al fianco di alcuni missionari.

 

In realtà, una volta giunto all'aeroporto di Abidjan, Claudio Formenton è stato rapito da un gruppo di banditi. Un tassista del posto lo aveva portato in una zona boschiva, dove è scattato il sequestro. I familiari non sapevano il reale motivo del viaggio, ma alcuni amici sì, ed è così che, dopo un giorno in cui nessuno aveva più avuto notizie del 64enne, è scattato l'allarme. L'imprenditore è stato liberato dopo due giorni dalle forze dell'ordine ivoriane, coordinate con quelle italiane: si trovava chiuso in una stanza d'albergo a Bonoua, nell'entroterra del Paese. Con lui c'era un solo carceriere, poi arrestato.

 

Il lavoro di intelligence condotto direttamente dall'Italia e la collaborazione delle forze dell'ordine ivoriane ha permesso di liberare il prima possibile l'imprenditore rapito. Decisiva, per individuare il punto in cui si trovava il 64enne, l'intercettazione della posizione del cellulare. Alla fine, Claudio Formenton è stato riportato in Italia. Attualmente si trova ancora in isolamento, al termine del quale sarà ascoltato dagli inquirenti. Sulla vicenda, infatti, indagano la Procura di Roma e i carabinieri del Ros. Occorrerà ricostruire con precisione cosa è realmente accaduto dopo l'atterraggio in Costa d'Avorio, anche se sembra l'ennesimo caso di truffa in stile 'sugar baby-sugar daddy', cioè giovanissime e avvenenti donne che circuiscono per soldi uomini facoltosi e più avanti con gli anni. La truffa sembra ricordare molto sia il caso di Roberto Cazzaniga (pallavolista truffato per 15 anni da una donna che sui social si spacciava per modella e che utilizzava le foto della top model Alessandra Ambrosio), sia quello di Giacomo Bonanno di Linguaglossa (principe caduto in disgrazia dopo che una bielorussa di 36 anni gli ha prosciugato il conto in banca).

Ultimo aggiornamento: 12:16 © RIPRODUZIONE RISERVATA