Schianto in auto dopo il turno in ospedale: Silvia muore a 32 anni. Era al suo primo incarico

Mercoledì 30 Dicembre 2020
Schianto in auto dopo il turno in ospedale: Silvia muore a 32 anni. Era al suo primo incarico

Per Silvia Camilli era il primo incarico da medico del pronto soccorso: è morta a 32 anni, a seguito di un incidente stradale avvenuto questa mattina sulla provinciale 106 tra Putignano e Gioia del Colle, dove Silvia - originaria di Roma - era residente. Il drammatico schianto è avvenuto intorno alle 9.30 all'altezza dell'incrocio con la strada comunale Lama Caldaia, in territorio di Putignano: i rilievi sono stati affidati alla Polizia locale della città in provincia di Bari. Sul posto anche 118 e Vigili del fuoco.

 

 

La giovane dottoressa, forse per un colpo di sonno, avrebbe perso il controllo del mezzo su un tratto di strada delimitato da muretti a secco: l'auto sarebbe uscita dalla carreggiata ribaltandosi più volte e finendo nei campi. All'arrivo dei soccorsi Silvia era già morta: la giovane donna, in servizio al pronto soccorso dell'ospedale Santa Maria di Putignano, stava tornando a casa dopo il turno di lavoro. In fase di verifica l'esatta dinamica dell'incidente, del quale è stato informato il pm di turno della Procura di Bari Michele Ruggiero.

 

 

«La direzione generale e tutta l'Asl di Bari si uniscono al dolore dei familiari di Silvia Camilli, giovane medico del pronto soccorso del Santa Maria degli Angeli di Putignano scomparsa oggi in un incidente stradale», il messaggio di cordoglio dell'Asl Bari alla notizia del decesso. «La dottoressa - spiega l'Asl - era al primo incarico e come tanti giovanissimi medici ha offerto sul campo il proprio contributo professionale e l'entusiasmo. Al cordoglio si unisce anche il personale dell'ospedale di Putignano che l'ha conosciuta e apprezzata, sia pure per un brevissimo lasso di tempo». 

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA