Si ferma a soccorrere dei ragazzi con l'auto in panne, investito e ucciso sulla statale da un uomo positivo all'alcol test

Lunedì 20 Settembre 2021
Incidente fatale per Olindo rimasto vittima di un investimento da parte di un 67enne in evidente stato di ebrezza

Trovato morto Olindo Di Salvatore, 62 anni, investito da un'auto mentre prestava soccorso a dei ragazzi con l’auto in panne nella notte tra sabato e domenica scorsa sulla Strada Statale 83 Marsicana, in Abruzzo. Per il responsabile, un allevatore di 67 anni, risultato positivo all’alcol test, sono scattati gli arresti domiciliari con l’accusa di omicidio stradale e lesioni.

 

Leggi anche - Italiano ucciso a Gran Canaria, la moglie: «Aveva nuovi amici, tante persone giravano in casa»

 

Olindo era un commerciante di prodotti tipici abruzzesi e, intorno alle ore 1.30 di sabato, si era fermato sulla strada per prestare soccorso ad una Fiat Panda, uscita fuori corsia, su cui viaggiavano quattro ragazzi. Durante i soccorsi, è sopraggiunta un’altra automobile che ha travolto e ucciso Olindo. Il responsabile è sceso immediatamente dall’auto per prestare soccorso e compreso l’accaduto, era in evidente stato di choc. Sul posto sono intervenuti i carabinieri di Avezzano, in provincia dell’Aquila, per svolgere tutti i rilievi del caso.

Dalle analisi effettuate dopo l’incidente, l'allevatore 67enne è risultato positivo all’alcol test e pare che lo stesso, al momento dell’impatto, fosse di ritorno da una cena tra amici proprio lì in zona. Lo stato di ebrezza, unito alle condizioni di scarsa visibilità e illuminazione della strada che conduce al Parco Nazionale della Majella, avrebbero provocato il sinistro. Ora, l’allevatore è agli arresti domiciliari con l’accusa di tentato omicidio stradale e lesioni ai danni di Olindo Di Salvatore.

La salma di Olindo è stata messa a disposizione del magistrato di turno per i rilievi autoptici. 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA