Green pass, obbligo anche sui trasporti pubblici? «Non si può, non c'è personale addetto ai controlli»

Servirebbe assumere personale addetto

Domenica 21 Novembre 2021
La proposta di estendere l'obbligo del Green pass anche sui mezzi pubblici è bocciata dai sindacati che sostengono la necessità di assumere personale addetto ai controlli

Difficile introdurre il Green pass su bus e metro se manca il personale addetto ai controlli. A sostenerlo sono i sindacati romani dei trasporti interpellati sull'ipotesi di ampliare l'obbligo del certificato verde anche sui trasporti, cosa ancora non confermata dal Ministero delle infrastrutture e della mobilità.

 

Leggi anche - Terza dose, Rezza: "Da valutare ipotesi di accorciare attesa di sei mesi"

 

«Non ci sono le condizioni né tecniche, né organizzative per controllare il Green pass sui mezzi pubblici - dichiarano i sindacati -. Nell'immediato bisogna puntare su distanziamento e mascherine».

«All'inizio del lockdown - continuano - avevamo proposto di introdurre dei facilitatori sui mezzi pubblici, personale ad hoc per controllare distanziamento e mascherine, ma la nostra idea è caduta nel vuoto. Se si pensa di incaricare gli autisti di controllare i green pass - concludono - si è completamente fuori strada. Servirebbe assumere personale addetto».

© RIPRODUZIONE RISERVATA