Covid, vertice tra Governo e Regioni: «Terza dose dopo 5 mesi, super Green pass e meno restrizioni ai vaccinati»

Lunedì 22 Novembre 2021
Green pass, le Regioni al Governo: «Meno restrizioni ai vaccinati in zone arancioni e rosse»

Covid, quarta ondata e Green pass, il Governo incontra le Regioni sulle nuove misure per fronteggiare i contagi. È in corso l'incontro tra le Regioni e il Governo: presenti, a Palazzo Chigi, i ministri degli Affari Regionali e della Salute Mariastella Gelmini e Roberto Speranza e il sottosegretario alla presidenza del Consiglio Roberto Garofoli, mentre i presidenti delle Regioni partecipano alla riunione in videocollegamento.

 

Leggi anche > Super Green pass e lockdown per i no-vax: si può fare davvero o no?

 

Terza dose dopo 5 mesi, meno restrizioni ai vaccinati

 

Con l'ok dell'Aifa, ha riferito il governo, in Italia ci si avvierà verso la possibilità di somministrare la terza dose o il richiamo cinque mesi dopo l'ultima inoculazione. Nell'incontro le Regioni hanno chiesto di dare certezze alle categorie produttive e all'economia invernale premiando i cittadini che si sono vaccinati prevedendo per loro minori restrizioni, in zona arancione o rossa.

 

Leggi anche > Covid, bollettino di oggi 22 novembre: 6.404 nuovi casi e 70 morti

 

Fontana (Lombardia) chiede super Green pass

 

Il governatore della Lombardia Attilio Fontana, nel suo intervento, ha chiesto provvedimenti rapidi, limitati a una determinata fascia di persone. Un Green pass che consenta attività solo a chi vaccinato o guarito. Non deve esserci inerzia: l'importante è tutelare la sicurezza delle aperture, la continuità delle attività commerciali e imprenditoriali e tutelare chi ha fatto proprio dovere, rispettando richieste dello Stato. 

 

«Bene quindi che, come pare, il Governo abbia già deciso di anticipare a cinque mesi dall'ultima vaccinazione la terza dose. Occorre anche renderla obbligarla per sanitari e Rsa e aumentare i controlli alle frontiere con i Paesi a maggiore circolazione. Mi auguro che il Governo adotti entro le prossime ore tutte queste misure», le parole invece del governatore della Liguria Giovanni Toti.

Ultimo aggiornamento: 23 Novembre, 07:53 © RIPRODUZIONE RISERVATA