Uccide un cinghiale e poi precipita dalla postazione sull'albero: cacciatore muore a 49 anni

Gianluca Barattin
Gianluca Barattin
2 Minuti di Lettura
Mercoledì 1 Giugno 2022, 15:01

Un cacciatore, Gianluca Barattin, 49 anni, di Chies D'Alpago (Belluno) ha perso la vita la scorsa notte dopo essere precipitato da un'altana posta su un albero nei boschi sotto Pian Formosa, nel territorio comunale. L'incidente - informa il Soccorso Alpino - è avvenuto intorno alle ore 3 di questa notte 1 giugno. Sul posto sono intervenute le squadre del Cnsas dell'Alpago, attivate dalla Centrale del 118.

Secondo una prima ricostruzione, il cacciatore attorno a mezzanotte aveva chiamato il cugino dicendogli che aveva ucciso un cinghiale, che sarebbe sceso, rientrato e assieme sarebbero tornatì a prenderlo. Non vedendolo più arrivare, il parente si è recato sul posto trovando il corpo esanime alla base dell'albero da dove era caduto, non si sa se scivolato o se per un malore, da un'altezza di una quindicina di metri. Sei soccorritori hanno scortato l'ambulanza sulla strada bianca nelle vicinanze, per poi proseguire un altro tratto in fuoristrada con a il personale medico e i Carabinieri, e infine a piedi fino al luogo dell'incidente. Constatato il decesso e avuto dalla magistratura il nulla osta per la rimozione, la salma è stata trasportata fino alla strada, dove è stata affidata al carro funebre.

© RIPRODUZIONE RISERVATA