La rivoluzione di Firenze per riqualificare il quartiere. Il sindaco Nardella: «Compriamo noi per affittare a prezzi calmierati»

Martedì 20 Luglio 2021
La rivoluzione di Firenze per riqualificare il quartiere. Il sindaco Nardella: «Compriamo noi per affittare a prezzi calmierati»

La città di Firenze comprerà un intero quartiere, lo riqualificherà e affitterà poi a prezzi calmierati: un'operazione all'avanguardia tentata per la prima volta in Italia. Il quartiere in questione è quello di San Lorenzo: il progetto è spiegato in una nota ufficiale della Città Metropolitana di Firenze. «Concretizziamo l'atto di indirizzo che avevamo approvato - le parole del sindaco Dario Nardella - Ci siamo impegnati tenacemente nel dare una prospettiva all'ex convento e all'area che lo circonda. Cominciamo con i fondi nelle le strade più vicine. Puntiamo alla valorizzazione dell'artigianato e alla formazione professionale». Il progetto di riqualificazione prevede un piano integrato di interventi, che riguardano la sicurezza, la manutenzione delle sedi stradali, l’illuminazione, la mobilità, l’accessibilità e la reintroduzione di attività commerciali e artigianali “di qualità”.

 

Il recupero del Complesso immobiliare di Sant’Orsola, oggetto di recente concessione di valorizzazione, costituirà un intervento di rilevanza strategica per il Quartiere e potrà fungere da volano economico e qualificante anche dell’area circostante. Per questo motivo l’Amministrazione metropolitana ha deciso di dare avvio al programma di riqualificazione del Quartiere, con un progetto “pilota” limitato alle vie Taddea, Panicale, Sant’Orsola e Guelfa, che circondano il Complesso di Sant’Orsola, con l’obiettivo di acquistare fondi sfitti, da ristrutturare e dare in locazione, prioritariamente per la realizzazione, esposizione, commercializzazione di prodotti dell’artigianato artistico fiorentino/toscano, nonché per la formazione professionale in bottega, stimolando così la rigenerazione economica, sociale, turistica e commerciale del Quartiere.

 

La Città metropolitana valuterà dunque proposte di vendita da parte da parte di soggetti, persone fisiche o giuridiche private e pubbliche, proprietari di unità immobiliari, disponibili a offrire in vendita immobili, liberi all’atto della stipula del contratto di compravendita, come di seguito descritti, ubicati nel Quartiere San Lorenzo, con preferenza nelle Vie Taddea, Panicale, Sant’Orsola e Guelfa. L’Amministrazione valuterà la convenienza di acquisto, in funzione degli obiettivi di riqualificazione che si è posta, anche di immobili ubicati in altre vie del Quartiere e si riserva di coinvolgere nel progetto altri soggetti pubblici che potranno procedere in proprio all’acquisto di parte degli immobili proposti in vendita o integrare il plafond di spesa che sarà stanziato dalla Città Metropolitana.

 

Le Proposte di vendita dovranno pervenire entro le ore 12 del giorno 30 settembre 2021 e indirizzate alla Città Metropolitana di Firenze, Direzione Patrimonio, via Ginori 10 - Firenze, a mezzo posta elettronica certificata o raccomandata o consegnate a mano, utilizzando l’allegato modulo “Proposta di vendita”. Le Proposte, a cui dovrà essere unito di documento di identità in corso di validità del/dei firmatario/i, dovranno essere inserite in busta chiusa riportante sul frontespizio la dicitura: “Progetto pilota riqualificazione Quartiere San Lorenzo– Proposta di vendita immobiliare – Non aprire”.

 

L'avviso e il modulo di proposta sulla pagina web https://www.cittametropolitana.fi.it/appalti-gare-concorsi-ed-espropri/bandi-di-gara-in-corso-di-validita/

L'avviso pubblico anche su https://www.cittametropolitana.fi.it/wp-content/uploads/avviso-1.pdf e in allegato Il modulo di proposta di vendita immobiliare anche in allegato

Per ulteriori notizie circa la procedura i proponenti potranno rivolgersi alla Direzione Patrimonio e-mail: patrimonio@cittametropolitana.fi.it.

Ultimo aggiornamento: 10:57 © RIPRODUZIONE RISERVATA