Brindisi, festa di compleanno illegale con fuochi d'artificio: blitz della polizia, minori denunciati

Sabato 28 Novembre 2020 di Roberta GRASSI

Nelle ultime settimane il dispositivo di controllo del territorio è stato ulteriormente rafforzato con un incremento di pattuglie della Sezione Volante e della Squadra Mobile, in particolare nelle ore serali e notturne.

 

 

Intorno a mezzanotte, in un casolare in Piazza Carrà, personale della Sezione Volanti di Brindisi sorprendeva 11 ragazzi, di cui 3 minori e 3 ragazze, tutti senza mascherina, intenti a festeggiare il compleanno di uno di loro, subito dopo aver destato quell’area cittadina con l’esplosione di grossi petardi e fuochi d’artificio. Da diversi giorni, i cittadini residenti in quella zona, avevano dovuto subire l’improvvisa esplosione provocata da grossi petardi o bombe carta e avevano segnalato il fatto alla Sala Operativa.

 

 

L’intensificazione del servizio di controllo del territorio finalizzato proprio alla individuazione dei giovani che, in barba alle norme anticovid e alla normativa vigente in materia, si divertivano a creare panico e a disturbare la quieta pubblica, ha consentito di effettuare con estrema rapidità l’intervento a carico degli 11 ragazzi che saranno sanzionati per le violazioni dell’obbligo di utilizzare la mascherina e del divieto di circolare dopo le 22 e saranno denunciati per il reato di accensione ed esplosioni in luogo pubblico. Anche nei prossimi giorni, i servizi continueranno incessanti in tutte la aree cittadine.

Ultimo aggiornamento: 12:32 © RIPRODUZIONE RISERVATA