Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Fabio Tuiach licenziato: era in piazza con i no-vax, ma al lavoro si era dato malato

Fabio Tuiach, manifestava mentre era al lavoro: licenziato il portuale no Green pass
Fabio Tuiach, manifestava mentre era al lavoro: licenziato il portuale no Green pass
2 Minuti di Lettura
Venerdì 12 Novembre 2021, 09:21 - Ultimo aggiornamento: 11:04

È stato licenziato Fabio Tuiach, ex pugile ed ex consigliere comunale di destra, uno dei protagonisti delle manifestazioni di protesta dei no Green pass. Tuiach è stato licenziato dalla Agenzia per il lavoro portuale del Porto di Trieste (Alpt) perché, nonostante fosse assente al lavoro per malattia, avrebbe comunque tenuto un comizio pubblico.

Leggi anche > Covid, i dati Iss: salgono Rt (a 1,21) e incidenza. Cresce tasso di occupazione negli ospedali

Tuiach ha partecipato alle proteste all'esterno del varco 4 e in piazza Unità, dove è stato visto più volte, con un rosario al braccio e una grande foto di un santo. Il provvedimento è riferito proprio ai quei giorni. Pochi giorni dopo le manifestazioni, Tuiach si è poi ammalato davvero: positivo al Covid, ha però dato la colpa agli idranti, sostenendo che febbre e sintomi fossero dovuti all'acqua sparata dagli idranti durante lo sgombero.

© RIPRODUZIONE RISERVATA