Napoli, parità alle elezioni per il nuovo Rettore della Federico II. Lorito e Califano hanno gli stessi voti: 1262. Tutto da rifare

Giovedì 17 Settembre 2020 di Mario Fabbroni
università_federico II_napoli_elezioni_rettore
Non era mai accaduto prima, un risultato praticamente inedito per le elezioni universitarie italiane. Alla Federico II di Napoli, infatti, lo spoglio per decretare il nuovo rettore (da tenere in carica fino al 2026) si è concluso con un clamoroso risultato di parità: 1262 per ognuno dei contendenti, ovvero Matteo Lorito (Agraria) e Luigi Califano (Medicina). 






Considerando che le schede nulle e bianche sono state solo 38 mentre ha votato il 97% dei docenti aventi diritto, è davvero diffiicile capire cosa possa fare pendere l'ago della bilancia da una parte oppure dall'altra nei giorni che separano l'università più antica d'Eurorra dalla nuva sfida: il 22, 23 e 24 settembre infatti, ci saranno le nuove elezioni, pochi giorni dopo quelle regionali. Insomma, niente Rettore: tutto da rifare Ultimo aggiornamento: 18 Settembre, 09:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA